La nostra meeting industry mostra la propria efficienza sul proscenio dell’Europa grazie all’impeccabile performance della società romana, che ha fornito i servizi di traduzione simultanea al raduno giovanile di Fratelli d’Italia.

CP Centro Pilota Event Services, la società romana specializzata in soluzioni audiovisive dedicate per congressi, conferenze, convegni, meeting e presentazioni aziendali, ha offerto i propri servizi a uno degli eventi di maggior richiamo mediatico delle ultime settimane: Atreju 2019, organizzato dal partito politico Fratelli d’Italia.

L’incontro si è svolto – come di consueto – all’isola Tiberina (Roma), sabato 21 e domenica 22 settembre, e ha visto la partecipazione di ospiti d’eccezione: il Primo Ministro d’Ungheria Viktor Orban, il Presidente del partito ECR Jan Zahradil (Repubblica Ceca) il Presidente di Forum voor Democratie Thierry Baudet (Paesi Bassi), il Presidente di Vox Santiago Abascal (Spagna) e il nostro Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte.

La collaborazione tra Atreju e CP Centro Pilota ha avuto inizio con l’edizione del 2018, quando si rese necessaria l’installazione di un impianto di traduzione simultanea dall’inglese all’italiano per tutti i partecipanti.

Grazie al successo di quella prima esperienza, per Atreju 2019 l’ufficio stampa di Fratelli d’Italia ha chiesto a CP Centro Pilota un ben più complesso servizio di traduzione simultanea, da e per tre lingue: ungherese, spagnolo e italiano.

L’incarico

Per realizzare quanto sopra occorreva un impianto di traduzione simultanea all’infrarosso digitale con copertura fino a mille ricevitori. Due le cabine modulari per gli interpreti, mentre il segnale di traduzione è stato diffuso non solo all’interno della grandissima tensostruttura, ma anche in over-sound nelle aree esterne servite da schermi led di rilancio.

Numerose le sfide affrontate e vinte per raggiungere il risultato: si trattava di realizzare un impianto tecnico funzionale ed estremamente sicuro, visto l’enorme spazio da “illuminare” con i radiatori digitali e il gran numero dei ricevitori distribuiti; in subordine, si doveva allestire un organizzatissimo punto di distribuzione dei ricevitori e garantire la continuità ed efficienza del sistema nonostante le funeste previsioni meteo.

La “mossa vincente” è stata la sinergia creatasi tra gli allestitori, i tecnici AV, i tecnici audio e i numerosi volontari. A ciò ovviamente si sono aggiunte le elevate prestazioni degli impianti per la traduzione simultanea digitale Shure Dis con apparati di ridondanza a garanzia della continuità del servizio; le pedane rialzate su cui erano sistemate le due cabine modulari, così da fornire agli interpreti la perfetta intelligibilità del labiale; la posa di cinque radiatori all’infrarosso digitale ad alta potenza all’interno della tensostruttura e di un sesto radiatore nella zona di distribuzione a garanzia di funzionamento di ogni singolo ricevitore.

Il tutto è stato realizzato in appena un giorno grazie a sei tecnici di assoluta affidabilità e competenza che sono stati impiegati per l’allestimento, l’assistenza all’impianto e il successivo smontaggio. Da segnalare, infine, i dieci volontari di Atreju che hanno affiancato la hostess e lo steward di CP Centro Pilota al coordinamento della distribuzione dei ricevitori.

Ufficio stampa
Stefano Ferri
Mob. 349 5506421
press@stefanoferri.it